Guarda il servizio

RIVAROLO CANAVESE – Che Martino Zucco Chinà si candidasse a Sindaco per la lista Riparolium alle prossime elezioni amministrative rivarolesi, già si sapeva, ma non aveva ancora ufficializzato la sua candidatura con un incontro pubblico.

Martino-Zucco-ChinàCosa che ha fatto sabato scorso, 8 marzo. La scelta di data non è stata casuale: durante il meeting ha difatti presentato la “quota rosa” della squadra: Laura Naretto, Tiziana Borsoi, Manuela Vittone, Maddalena Crudo, Mara Maffiotto e Fiammetta Pella. Erano invece assenti per impegni Elena Leone e Daniela Gallo Pecca.

Anche la scelta del posto non è stata casuale: l’Hotel Rivarolo. Progetto realizzato dalla Giunta Bertot, nella quale Zucco Chinà ricopriva il ruolo di Assessore, sull’area dove sorgeva un tempo la Bo Fim, sede di lavoro di numerose donne.

Zucco Chinà ha colto l’occasione per presentare anche il sito internet (www.zmartin.it), dove è già stata inserita l’ossatura del programma, intitolata “Alfabeto programmatico semi-serio di un candidato Sindaco” e contenente i punti principali sul quale verrà sviluppato il programma definitivo.

Martino-Zucco-Chinà-1Non inserita nell’alfabeto la questione della Centrale a biomassa, che da un anno e mezzo a questa parte fa discutere e preoccupare i cittadini. Argomento che è, comunque, emerso durante l’incontro.
Zucco Chinà ha sottolineato che la competenza non è del Comune: «La centrale non è il tema centrale – ha ironizzato il candidato – presteremo però la massima attenzione sempre nel rispetto dell’azienda, visto che si tratta di un’attività privata autorizzata dalla Provincia.» Guarda l’intervista a Martino Zucco Chinà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here