Guarda il servizio

CUORGNÈ – Manuele Musso si è recato in Ucraina, nello specifico a Kiev, per vedere con i suoi occhi com’è la situazione.

testimonianzaImprenditore castellamontese i cui affari vengono svolti anche con clienti ucraini e russi, Musso ha raccontato la sua esperienza.

«Mi trovo in una situazione particolare – ha spiegato – perché da tre mesi è mancata mia moglie, ho dei bambini e voglio poter raccontare loro un giorno ciò che ho visto.»

Forti ideali europei a differenza dell’Italia: questo è ciò che ha percepito Musso.

Il Sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto, si è offerto di ospitare una conferenza stampa, in modo da permettere a Musso di portare la sua testimonianza.

«Quando ho saputo attraverso i social network che Musso era volontariamente andato a Kiev per dare una mano, – afferma Pezzetto – mi sono messo in contatto e abbiamo deciso fosse importante portare, appena rientrato, la sua testimonianza. Le cose ci sembrano lontane, ma sono più vicine a noi di quanto si possa immaginare e non soltanto in termini di distanza; la cosa fondamentale è che l’Europa, la Comunità Europea si gioca molto della propria credibilità in questa vicenda. Qui non si tratta di essere pro o contro, – conclude Pezzetto – si tratta di capire meglio i fatti, di essere consapevoli della gravità della situazione e di dare voce a chi vuole democraticamente fare delle libere scelte, per questo motivo la bandiera europea del nostro Comune è stata posta a mezz’asta.»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here