SETTIMO TORINESE – In questa settimana si svolge il trasferimento della Radiologia di Settimo Torinese dalla sede di via Leinì all’Ospedale cittadino, a piano terra.

ospedale-Settimo-torineseLa Radiologia disporrà ora di locali nuovi, più funzionali rispetto alle moderne esigenze di lavoro e più accoglienti e confortevoli, all’interno di una struttura, l’Ospedale appunto, agevolmente raggiungibile e dotata di un ampio parcheggio. Locali che sono stati assegnati all’ASL in comodato d’uso gratuito.

All’Ospedale di Settimo, in concomitanza con il trasferimento, sarà installato un nuovo mammografo di ultima generazione, acquisito dalla Società SAAPA, che gestisce il nosocomio, tramite fondi raccolti dalla Fondazione Onlus Comunità Solidale e concesso in comodato d’uso gratuito all’ASL.

Questo mammografo permetterà il proseguimento e l’ampliamento dell’attività di diagnosi precoce dei tumori del seno, già avviata da tempo a Settimo Torinese così come nelle altre sedi ASL di Strambino, Ivrea, Chivasso e Ciriè.

Le immagini digitali acquisite con la nuova apparecchiatura, costata circa 140 mila euro, potranno essere visualizzate anche dagli specialisti del Centro Senologico aziendale di Strambino, consentendo l’opportunità di effettuare diagnosi e refertazione a distanza (telediagnosi e telerefertazione) da parte di medici altamente competenti nel settore. A tale proposito si rammenta che il Centro di Strambino si distingue come centro di eccellenza in Piemonte per gli elevati standard diagnostici. Si proseguirà, peraltro, a effettuare le mammografie in via Leinì fino alla fine di marzo, in modo da effettuare tutti gli esami già prenotati in questa sede.

Nei nuovi locali, a trasferimento concluso, proseguirà l’attività di radiologia tradizionale generale, di ecografia e di densitometria.

La Società SAAPA assegnerà anche all’ASL, sempre in comodato d’uso gratuito, un apparecchio di radiologia tradizionale di recentissima acquisizione, già funzionante, ma finora soltanto per le esigenze delle persone ricoverate. Questo apparecchio si avvale di tecnologia digitale diretta, consentendo un’ottimale resa diagnostica.

L’ASL, quindi, metterà a disposizione i propri professionisti, medici e tecnici, coordinati dal dottor Giovanni Gatti, Direttore della Radiologia di Chivasso, per incrementare l’offerta nei confronti delle persone ricoverate, oltre al fatto di poter proseguire l’abituale attività ambulatoriale e di prevenzione senologica con maggiori possibilità tecniche.

Come riferisce il Direttore Generale dell’ASL TO4 dottor Flavio Boraso: “Questo spostamento risponde alla logica di ottimizzare l’utilizzo delle risorse e degli spazi aziendali e contemporaneamente permette di aumentare la sinergia tra l’ASL e la Società SAAPA, che si tradurrà in una maggiore offerta di servizi sia per le persone ricoverate sia per gli utenti esterni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here