CRONACA – BIELLA: Aveva chiesto a un’amica 5.000 euro per aprire un’attività commerciale, ma era un espediente per farsi dare dei soldi e non restituirli.

Accusata di truffa e minacce, Vittoria Celardo, 34 anni, di Biella, ha patteggiato due mesi di reclusione, sospesi, oltre al pagamento di 400 euro di multa. Alla richiesta della restituzione del denaro, infatti la donna aveva minacciato l’amica di farle passare dei guai.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here