RIVAROLO CANAVESE – Non sono tardate ad arrivare le risposte del Pd e di Rivarolo Sostenibile, all’invito ufficiale di misurarsi alle primarie, proponendo il 16 febbraio come data possibile,  fatta dai promotori (Guido Novaria) di Alleanza per Rivarolo al candidato Sindaco Alberto Rostagno.

comune rivarolo“Il nuovo comitato apparso a Rivarolo invita Alberto Rostagno a misurarsi in primarie il cui significato non si comprende. – scrive Simona Randaccio, Segretario del Pd di Rivarolo Canavese – Non si comprende con chi dovrebbe misurarsi, e perché dovrebbe farlo, posto che Alberto Rostagno non è un iscritto al Partito Democratico, ma è il legittimo rappresentante di un gruppo di lavoro che si costituisce in lista civica.”

E prosegue: “Tra quattro mesi andremo a elezioni ma dai primi comunicati del nuovo comitato non ho ancora letto nessuna proposta concreta, nessuna idea seria sul futuro di Rivarolo, se non il solito richiamo alle vicende giudiziarie che hanno portato al commissariamento per mafia. Dopo due anni di commissariamento prefettizio voglio ben sperare che i problemi che ci hanno portato allo scioglimento del consiglio comunale siano in via di risoluzione da parte dei funzionari mandati dallo Stato, mentre spetta a chi si candiderà a guidare il Comune per i prossimi cinque anni raccontare qual’è la sua visione di città del futuro, di dove e come intende guidare il rilancio della città, del suo tessuto economico e urbanistico, di come intende ricostruire quei legami sociali che la crisi ha messo a dura prova. Se chi oggi scrive a nome di “Alleanza per Rivarolo”  – conclude Randaccio – ritiene di riconoscersi in un ambito di lista civica ampia, di condividerne i valori e le regole,  e ha il coraggio di sporcarsi le mani lavorando sul programma, accettando di mettersi in discussione e di non essere sempre dalla parte del giusto “a prescindere” sarà sempre il benvenuto alle riunioni del giovedì del gruppo di lavoro. Se così non è credo che abbia sbagliato l’interlocutore cui rivolgersi.”

Concorde con Alleanza per Rivarolo, invece, il gruppo Rivarolo Sostenibile, capeggiato da Marina Vittone.

“In riferimento alla proposta di Guido Novaria e del Gruppo “Alleanza per  Rivarolo” di indire elezioni primarie per la candidatura a Sindaco della Città di Rivarolo Canavese, – scrive Vittone – riteniamo che tale proposta sia opportuna e condivisibile, in quanto le primarie di coalizione rappresenterebbero un giusto esercizio di democrazia partecipata e consentirebbero a tutti i cittadini rivarolesi di esprimersi preventivamente sul Candidato Sindaco più gradito.  In questo senso intendiamo le primarie come uno strumento di onesto e  rispettoso confronto, utile ad unire le istanze dei vari gruppi civici, partiti e movimenti, ricompattandone le posizioni e ad attribuire al Candidato Sindaco un’ampia rappresentatività”, al fine di dare un’amministrazione onesta, trasparente e partecipata alla Città”.