giovedì 29 Luglio 2021
giovedì, Luglio 29, 2021
spot_img

Turincity: “salviamo le api”

TORINO – L’associazione Turincity ha deciso di intraprendere una campagna di sensibilizzazione per salvare le api.

Negli ultimi anni la popolazione delle api ha registrato un notevole declino: alcune specie sono ora estinte, altre sono in continuo declino intanto che gli scienziati si arrovellano per trovare le cause e gli antidoti: malattie, perdita dell’habitat naturale e prodotti chimici tossici (in particolare pesticidi) sono tra i fattori che incontrovertibili dati scientifici  annoverano tra i principali fattori.

Anche la Procura della Repubblica di Torino ha studiato a lungo il fenomeno della moria delle api ed il PM Raffaele Guariniello ha recentemente concluso l’indagine incriminando un noto produttore ed un noto distributore di potenti pesticidi a base di clothianidina (utilizzati tipicamente nella coltivazione del mais), principio attivo che manda in tilt il sistema nervoso dei preziosi insetti: le api non riescono a fare ritorno agli alveari e vanno incontro a morte certa . L’accusa formulata è: danni al patrimonio zootecnico nazionale.

Turincity, associazione senza scopo di lucro nata nel 2006 e fattasi promotrice nel corso degli Anni di molteplici eventi  di natura culturale, ha deciso di intraprendere una campagna di sensibilizzazione dei cittadini per il rispetto di quanto viene comunemente definito “ecosistema” senza spesso avere scienza e coscienza di cosa sia e di cosa significhi comprometterne i suoi equilibri. oltre a condividere le campagne contro l’uso dei pesticidi, intende pertanto promuovere in proprio un’attività di diffusione della conoscenza del problema della moria delle api e di raccolta fondi finalizzata all’impianto ed al mantenimento di nuovi alveari mediante una campagna pubblicitaria denominata “Salviamo le api: adotta anche tu un alveare”.

L’attività di comunicazione verrà svolta mediante una capillare distribuzione di materiale informativo presso gli esercizi commerciali ove sarà possibile effettuare la propria donazione, nonché mediante la creazione di “Punti Ape” dove sarà effettuata la raccolta fondi accompagnata da una degustazione dei vari tipi di miele e dove sarà possibile ricevere da apicoltori professionali una approfondita informazione sulla cultura dell’apicoltura  e sulle minacce contemporanee.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img