RIVAROLO CANAVESE – Battuta d’arresto del confronto tra “Rivarolo Sostenibile”, gruppo fondato da Marina Vittone, e “Rivaroloduepuntozero” gruppo che ha nominato a candidato Sindaco Alberto Rostagno.

Marina Vittone«“Rivarolo Sostenibile” non ha condiviso – spiega Marina Vittone – la modalità di lavoro che ha portato prioritariamente all’individuazione del candidato Sindaco da parte del gruppo “Rivaroloduepuntozero”, senza un iniziale confronto su regole e valori per la costituzione della lista civica.»

“Rivarolo Sostenibile” ha elaborato di recente una piattaforma di valori e regole da proporre e condividere per l’avvio dei lavori di costituzione di una lista civica per le prossime Elezioni amministrative di Rivarolo.

«Tale proposta – prosegue – è scaturita dal confronto con i cittadini, le Associazioni, i Movimenti e i Comitati locali, che chiedono a gran voce un completo rinnovamento dell’agire amministrativo e delle persone che intendano proporsi per il futuro governo della Città. Il documento contiene 10 punti fondamentali incardinati sui concetti di legalità, trasparenza, partecipazione attiva dei cittadini, solidarietà, sviluppo sostenibile del territorio e discontinuità con quel passato amministrativo che ha leso l’interesse pubblico della cittadinanza e l’immagine stessa della città.»

Il documento, in un recente incontro, è stato illustrato alla delegazione di “Rivaroloduepuntozero” e non è stato da essa pienamente condiviso, «in particolar modo nei punti riferiti a discontinuità e rinnovamento.»

Se la spaccatura non verrà ricucita, ci sarà una nuova lista per le amministrative di Rivarolo, che, pare, si stia confrontando con l’Allea. I giochi sono aperti.