sabato 12 Giugno 2021
sabato, Giugno 12, 2021
spot_img

In frazione Muriaglio si è discusso di Vespia (guarda il video)

Guarda il video

CASTELLAMONTE – «Nessun interlocutore e la copertura danneggiata: Vespia è una discarica abbandonata, e questo ci preoccupa.»

Queste le parole dei componenti del Comitato per la discarica (comitato composto da Mauro Zucca Pol, Franco Brassea, Giovanni Truchetto, Lucia Bono, Graziano Ardissone, Lao Massone, Marco Sategna, Eugenio Bozzello e Giuseppino Merlo), che ieri hanno incontrato i giornalisti in frazione Muriaglio. All’incontro sono intervenuti anche il Sindaco Paolo Mascheroni e il vice Sindaco Giovanni Maddio, e, seduto tra il pubblico, il consigliere di minoranza Pasquale Mazza.

La preoccupazione coinvolge le frazioni di Campo, Muriaglio, Preparetto e Vivario, i cui abitanti temono il rischio di inquinamento dell’intero territorio facente parte del percorso del torrente Malesina.

Diverse domande sono state poste a Sindaco e vice Sindaco, i quali hanno confermato e condiviso la preoccupazione dei residenti, perché senza un gestore, il rischio di pericolo ambientale è parecchio elevato.

Oggi pomeriggio è previsto, presso la sede dell’Ato-R a Torino, un incontro, convocato in via d’urgenza, con l’Agrigarden di Moncalieri, azienda vincitrice della gara d’appalto, che sarebbe dovuta subentrare ad Asa nella gestione di Vespia circa un anno e mezzo fa.

Si spera che l’incontro odierno possa accorciare i tempi dell’affidamento e risolvere il problema “gestione” della discarica, scongiurando così il rischio inquinamento.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img