IVREA – Pietro Gamba, conosciuto come il medico dei “campesinos”, sarà ad Ivrea domenica 17 novembre 2013, in sala Santa Marta, a partire dalle ore 18.

Pietro GambaPietro Gamba, medico anestesista di origini bergamasche, nel lontano 1975, dopo aver trascorso il suo periodo in qualità di obiettore di coscienza in Bolivia, decise di lasciare il lavoro di perito meccanico in Italia ed impegnare la propria vita nel servizio per i fratelli più sfortunati, cercando d’avvicinarsi il più possibile alla realtà dei campesinos boliviani, offrendo assistenza medica ed ospedaliera nelle zone rurali nei dintorni di Cochabamba.

Il programma dell’evento, organizzato dalla Fondazione Pietro Gamba ONLUS con il patrocinio del Comune di Ivrea, prevede una breve introduzione da parte di Stefano Geniere Nigra, medico in formazione specialistica in medicina di emergenza – urgenza presso l’Università di Pavia, originario di San Giorgio Canavese e legato ad Ivrea dove ha frequentato il Liceo Scientifico Antonio Gramsci. Stefano Geniere Nigra ha trascorso alcuni mesi in Bolivia lavorando al fianco di Pietro Gamba, contribuendo allo sviluppo delle attività medico – assistenziali ed umanitarie che da anni si svolgono in quei territori. L’evento proseguirà con la proiezione del documentario di Adriano Zecca “Una vita per gli altri”; a seguire Pietro Gamba racconterà la sua avventura umana e professionale.

Sala Santa Marta ospiterà anche una mostra fotografica con alcune tra le storie più significative vissute da Pietro Gamba in questi trent’anni di lavoro.

E’ previsto inoltre un aperitivo organizzato dall’Azienda agricola Caretto Loris Livio di San Giorgio Canavese.

La Fondazione Pietro Gamba è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale con sede a Stezzano, in provincia di Bergamo, che sostiene e prosegue l’attività di Pietro Gamba. Il lavoro della Fondazione ha l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale, partecipando alla realizzazione di luoghi di ricovero quali ospedali e centri di soccorso, finanziando assistenza medica, alimentare e culturale. Le attività della Fondazione includono l’organizzazione di tavole rotonde, convegni, conferenze, congressi, dibattiti, mostre scientifiche, inchieste, seminari, proiezione di film e documentari per diffondere il lavoro del dottor Pietro Gamba e per sensibilizzare la gente sul valore della solidarietà internazionale. L’informazione, La diffusione sul territorio e la condivisione delle esperienze vissute sono i cardini su cui si basano la conoscenza e la comprensione dei valori del volontariato e sono il mezzo principale per coinvolgere persone all’interno di percorsi di solidarietà. Nel mese di novembre, Pietro Gamba incontrerà Papa Francesco e sarà ospite di numerose iniziative organizzate in varie città italiane.