IVREA – Una ventina di persone potrebbero essere decedute a causa dell’amianto presente negli stabilimenti Olivetti.

olivettiLa Procura di Ivrea ha aperto un’inchiesta sulla morte sospetta di questi lavoratori, decesso avvenuto tra il 2008 e i primi mesi del 2013 (periodo sul quale vertono le indagini), che tra la fine degli anni settanta e i novanta avevano lavorato in reparti contaminati da fibre di amianto e che successivamente si sono ammalati di mesotelioma pleurico.