CIRIÈ/RIVOLI – Tecnici e funzionari stranieri hanno visitato ieri i Centri per l’Impiego di Ciriè e Rivoli per un sopralluogo programmato dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro delle Nazioni Unite.

Ciriè e Rivoli tecnici stranieriVisita di studio ai Centri per l’Impiego della Provincia di Torino, ieri, per due delegazioni di rappresentanti di amministrazioni centrali del lavoro, provenienti da Paesi europei ed extraeuropei per una sessione di formazione presso la sede torinese dell’ILO (l’Organizzazione Internazionale del Lavoro delle Nazioni Unite).

Il primo gruppo è stato ricevuto dai responsabili e dagli addetti del Centro per l’Impiego di Ciriè per illustrare le azioni pensate per i giovani in applicazione del piano Youth Guarantee dell’Unione Europea (il programma nato recentemente per fornire ai giovani tirocini, lavoro e formazione entro 4 mesi dal titolo di studio).

Il secondo gruppo si è recato al Centro per l’Impiego di Rivoli concentrandosi sull’approfondimento dei temi relativi ai flussi e all’incontro domanda/offerta, anche in questo caso con un’attenzione particolare per i servizi rivolti ai giovani. Questa cirie e Rivoli tecnici stranieridelegazione era composta da rappresentanti di Burkina Faso, Cameroon, Chad, Congo, Gabon, Niger, Rwanda e Senegal.

“Ci fa molto piacere trasmettere sapere ed esperienza e a chi si occupa delle politiche per il lavoro in altre zone del mondo – ha commentato l’Assessore al Lavoro della Provincia di Torino Carlo Chiama – anche perché in questi casi non si tratta mai di semplice passaggio unidirezionale di informazioni, ma di proficui scambi tra impostazioni e metodi di azione diversi”.