Leggi il programma e le recensioni

CUORGNÈ – Al via la 32esima edizione della rassegna “Due Città al Cinema”.

Due-citta-al-cinemaQuest’anno, la rassegna, è  iniziata con un prologo: la proiezione del docufilm “S.A.L.P Esercizio di memoria” realizzato dal Collettivo Cromocinque che si è tenuta lo scorso martedì, 15 ottobre, ed è stata anche l’occasione per offrire al pubblico una breve anticipazione del nuovo progetto (per dare un contributo economico al progetto: www.produzionidalbasso.com) concernente la storia dei cent’anni della cinematografica Perona (“Cinematografica Perona 1913”).

«La rassegna “ Due città al cinema” è nata trentadue anni fa da due Amministrazioni che hanno deciso di fare rete – ha affermato l’Assessore alla Cultura Giuseppe Costanzo, durante la conferenza stampa di presentazione – creando un progetto all’insegna del cinema di qualità.»

Nove proiezioni e un evento collaterale, sono già calendarizzati per la prima fase della rassegna che va da ottobre a dicembre, per poi riprendere con la seconda fase da gennaio fino a giugno.

«In una realtà dove si può vedere un film in diversi modi – ha commentato il Direttore Artistico, Santho Iorio – diventa sempre più difficile proporre al pubblico un prodotto appetibile. La scelta di aprire con il docufilm sulla Salp è dettata dall’intenzione di riscoprire il genere documentario aprendo uno spazio sui giovani autori locali, inoltre con un film sulla Salp di Rivarolo e uno sulla famiglia Perona, il Collettivo Cromocinque ha portato un tributo a Due Città al Cinema. Anche questa rassegna ha una sezione che abbiamo chiamato “dei mestieri”. L’anno scorso è stata dedicata a registi che hanno presentato le loro opere, quest’anno agli sceneggiatori. Difatti, il 13 novembre, Andrea Cavaletto, sceneggiatore conosciuto in Italia e all’Estero, nostra peculiarità canavesana che cercheremo di coinvolgere il più possibile, compatibilmente ai suoi impegni, presenterà, come evento collaterale, la sua ultima sceneggiatura su Edgar Allan Poe dal titolo “P.o.e. Poetry of Eerie”.»

«Con entusiasmo continuiamo a mantenere la tradizione – ha aggiunto Nando Perona – trasformando la rassegna in un contenitore di eventi collaterali.»

Fra le sinergie strette negli ultimi due anni, Due Città al Cinema può annoverare quella con l’Aiace Torino: «Lo scorso maggio – ha spiegato Iorio – ci hanno invitato al convegno sulla crisi del cinema, come esempio virtuoso, perché Due Città al Cinema è la rassegna di Cinema d’Essai più vista in Piemonte.»

«Due Città al Cinema è un’iniziativa importante – ha concluso il Sindaco Beppe Pezzetto – ed è bello pensare che le persone che partecipano, poi ne parlino e diffondano cultura.»