Reportage Fotografico

RIVAROLO CANAVESE – Sono state presentate ufficialmente, oggi, martedì 15 ottobre, presso la sala Consigliare di Rivarolo Canavese, le due tappe del Giro d’Italia: Fossano-Rivarolo e Agliè-Oropa.

Presentazione-Giro«Un’opportunità da non perdere per la città – ha commentato il Presidente della Commissione Straordinaria Massimo Marchesiello – qualche soldino c’è e siccome riteniamo che sia un’ottima vetrina sia per Rivarolo sia per l’intero Canavese, abbiamo accettato la proposta del Comitato, e oggi abbiamo invitato qui anche i primi cittadini degli altri comuni.»

«Già l’anno scorso il giro sarebbe dovuto ripartire da Agliè, – ha spiegato Luigi Ricca – ma è saltato tutto. Nell’edizione 2014 il Piemonte è protagonista, poichè credo che nessun’altra regione abbia quattro tappe, e ne siamo orgogliosi. Questa è un’opportunità per il nostro territorio, sia perché è un modo di vivere questo sport da vicino, sia perché è un modo di promuovere il Canavese attraverso il ciclismo. L’anno scorso c’è stata una grande partecipazione per la tappa di Ivrea, e lo stesso sarà a Rivarolo.»

Il compito di illustrare le due tappe, previste per il 23 e 24 maggio 2014, è toccato ad Alberto Rostagno. Per quanto concerne la tappa Fossano-Rivarolo, il giro arriverà a Volpiano, attraverserà Lombardore, San Carlo Canavese, Rocca Canavese, Rivara, Favria, Rivarolo Canavese, Ozegna, Castellamonte, Cuorgnè, Valperga, Salassa e Rivarolo. «Abbiamo però pensato – ha detto Rostagno – che il tratto Salassa-Rivarolo renda impossibile la volata a causa delle rotonde, quindi abbiamo proposto, fermo restando i paesi, di invertire il giro. La commissione verrà qui a fine ottobre per effettuare le opportune verifiche e prendere una decisione definitiva sul tracciato. Invece, per quanto concerne la tappa Agliè-Oropa, la ri-partenza sarà da davanti al castello, ed effettuerà il giro dello scorso anno, toccando Quagliuzzo, Samone, Ivrea per poi procedere sulla Serra ed entrare nel Biellese fino ad Oropa. Tappa importante perché cade l’anniversario della vittoria di Pantani del 1999.»

Il Sindaco di Aglié, Edi Gianotti, ha rimarcato l’importanza di questo evento per il territorio, a livello mondiale, e l’emozione che ne scaturisce, mentre l’Assessore Provinciale Marco Balagna ha sottolineato il peso del lavoro in sinergia delle varie amministrazioni, per far conoscere le peculiarità canavesane.

«Circa la metà dei costi dell’evento verranno coperti dalla Regione Piemonte» ha rimarcato l’Assessore Regionale allo Sport Alberto Cirio.

Oltre all’Assessore allo Sport di Fossano, hanno partecipato alla presentazione anche il Presidente dell’Androni Giocattoli Venezuela, Gianni Savio, e il Direttore Sportivo Giovanni Ellena. Ospite d’eccezione Franco Balmamion, ciclista professionista di Nole dal 1961 al 1972 che vinse due edizioni consecutive del Giro d’Italia.