SAN GIORGIO CANAVESE – Circa un anno fa veniva discussa in Consiglio Provinciale una interrogazione (primo firmatario il consigliere Franco Papotti) avente ad oggetto la rotatoria da realizzarsi in corrispondenza dell’incrocio tra l’asse viario della SP 53 ed il tratto di accesso al casello autostradale di entrata/uscita dalla A5 Torino-Aosta in località San Giorgio.

casello-san-giorgioA tutt’oggi infatti tale rotonda è stata realizzata soltanto in via provvisoria per il tramite del posizionamento di barriere in plastica (cosiddette barriere stradali “new jersey”).

La risposta avuta in quella sede dal competente Assessore Alberto Avetta sostanzialmente era consistita nella spiegazione del fatto che la ipotizzata realizzazione della rotatoria in questione sarebbe stata di fatto superata dalla prossima apertura di un nuovo casello autostradale con chiusura di quello esistente, cosicché la medesima rotatoria diventerebbe inutile a fronte della rinnovata viabilità locale.

Ad oggi però la situazione viaria della zona è rimasta invariata e non si hanno notizie certe sulla data di apertura del nuovo casello autostradale.

Allo stato pertanto le criticità in termini di sicurezza viaria già illustrate dal Consigliere Franco Papotti un anno fa permangono ed è proprio per questi motivi che Papotti ha presentato una nuova interrogazione al Consiglio Provinciale in cui chiede di conoscere con quali modalità e con quali tempistiche verrà realizzato ed attivato il nuovo casello autostradale di San Giorgio, nonché di intervenire per migliorare la sicurezza della rotatoria provvisoria esistente.