CASTELLAMONTE – Naturalemente non sono piaciute ai Consiglieri di Minoranza Giuliana Reano e Pasquale Mazza, le affermazioni che il Sindaco Paolo Mascheroni aveva espresso l’altro giorno a margine del Consiglio Comunale («L’assenza del Pd in questa seduta e non aver ricevuto neanche due righe su quanto stiamo andando ad approvare, sono fatti gravissimi. È inutile voler salvare i lavoratori di Asa se poi non si presenzia e non si partecipa a determinate decisioni.»)

E  la replica del Pd non ha tardato ad arrivare ai media:

Giuliana ReanoMazza“È stato più volte chiesto al Sindaco Mascheroni di rendere partecipi tutti i consiglieri, soprattutto su tematiche rilevanti, – affermano Reano e Mazza nel comunicato – adottando atteggiamenti di norma seguiti nei Comuni e cioè: organizzare pre-riunioni consiliari, istituire commissioni consiliari, fare riunioni di capigruppo e dare preavviso sulla data di consigli comunali. Niente di tutto questo é stato fatto, nemmeno in occasione di questo consiglio comunale, fondamentale per la futura gestione dello smaltimento rifiuti. La convocazione del Consiglio comunale del 26 settembre 2013 è pervenuta senza un minimo di preavviso, né informazione. Valutata l’importanza degli argomenti, anche il vicesindaco Maddio ha tentato di “rimediare” ad una evidente mancanza di correttezza istituzionale, cercando di convocare una pre-riunione; peccato che fosse per le ore 12 della stessa giornata! Non si convoca una riunione a mezzogiorno per fare il consiglio al pomeriggio sapendo, peraltro, che noi non potevamo essere presenti. Inoltre riteniamo profondamente scorretto attaccare le persone, utilizzando strumentalmente le giustificazioni dell’assenza, peraltro correttamente comunicate. Ci viene il dubbio (se non la certezza) che questo atteggiamento sia voluto e che non si voglia, come in altre occasioni, garantire il confronto democratico […].”

Sulla questione Asa, proseguono: “Quando il Sindaco dormiva o pensava ai fatti suoi o faceva finta di non vedere e non sentire, il Pd faceva proposte concrete per salvare l’azienda ed i posti di lavoro e denunciava, a più riprese, che le cose in Asa non andavano bene, ma a nessuno di questa Amministrazione sembrava importare un granché. Prima di parlare per prendere in giro i dipendenti e lavarsi la coscienza, il Sindaco dimostri cosa realmente fa il Comune di Castellamonte, che invece risulta spesso inadempiente come si evince dai vari articoli di giornali.” E concludono: “Mascheroni pensi realmente a tutelare la salute dei cittadini che sono chiamati sempre a pagare e che non ne possono più di puzza, rumori e quant’altro. Inoltre intervenga seriamente sulla discarica di Vespia che è una bomba ecologica pronta a scoppiare. Sindaco, smetti di giocare e offendere! Il tuo è un ruolo istituzionale, lautamente pagato quindi comportati in modo consono! Affronta i problemi seriamente e così avrai la nostra collaborazione!”