IVREA – Il prossimo lunedì 16 settembre si svolgerà la consegna lavori per la realizzazione del nuovo Poliambulatorio di Ivrea,struttura da 15 milioni di euro che sorgerà nell’area “ex Montefibre”, da parte della Società di Committenza Regione Piemonte, per conto dell’ASL TO4, alla ditta aggiudicataria dell’appalto Società Mattioda Pierino e Figli S.p.A. di Cuorgnè.

Flavio Boraso
Flavio Boraso

Dal 16 settembre, quindi, decorrono i 600 giorni consecutivi concessi per l’ultimazione dei lavori.

Data la rilevanza di quest’opera per il territorio, si sta lavorando per organizzare un evento di posa della prima pietra alla presenza del Presidente della Regione Piemonte  Roberto Cota e delle massime Autorità Regionali e Locali, che indicativamente si svolgerà nei primi giorni di ottobre.

“Sono molto soddisfatto – dichiara il Direttore Generale dell’ASL TO4 dottor Flavio Boraso – perché si tratta di un’opera che ha una valenza strategica per il territorio canavesano e di Ivrea in particolare, in termini di maggiore accessibilità e fruibilità dei servizi territoriali da parte dei cittadini, ma anche di ricaduta sull’economia locale. E questo secondo aspetto è portatore di un messaggio di positività in questo momento di gravi difficoltà economiche, tanto più per un territorio, quale quello canavesano, che vive una situazione di particolare sofferenza”.

Il nuovo Poliambulatorio di Ivrea permetterà ai cittadini canavesani, e non solo, di accedere a un’unica struttura, realizzata secondo i moderni standard edilizi e di sicurezza, per ottenere tutte le prestazioni del percorso necessario per usufruire di visite ed esami specialistici e per richiedere i servizi domiciliari e di assistenza integrativa.
Attualmente, infatti, nell’area eporediese i servizi territoriali sono parcellizzati in diverse strutture, alcune delle quali, peraltro, necessiterebbero di importanti interventi di ristrutturazione e ampliamento: il Centro Unificato Prenotazioni (CUP) e il Centro Prelievi si trovano in via Di Vittorio (Casa Molinario), le prestazioni specialistiche ambulatoriali sono erogate presso il Poliambulatorio di corso Nigra e i Servizi Distrettuali presso la sede di via Aldisio. Si tratta, inoltre, di strutture ubicate nel centro cittadino e che, quindi, pongono ulteriori problemi di accessibilità e di fruibilità agli utenti.

“Oltre a garantire alla comunità una maggiore facilità di utilizzo delle strutture sanitarie – conclude il dottor Boraso – il nuovo Poliambulatorio permetterà di razionalizzare la spesa nel suo complesso, sia a livello tecnico-strutturale sia a livello gestionale, permettendo di risparmiare risorse che potranno essere reinvestite per assicurare ai cittadini servizi sanitari sempre più efficaci ed efficienti”.

L’opera, di cui si parla fino dal 2008, è giunta a questo punto alla realizzazione grazie al costante impegno della Direzione dell’ASL e del Sindaco di Ivrea, che si sono fatti parte attiva per superare le impasse burocratiche, affrontate grazie al costante impegno della Regione Piemonte e della Società di Committenza.