TORINO – La Giunta regionale si è riunita mercoledì 11 settembre per esaminare una delibera riguardante la crisi aziendale della Romi Italia srl.

romi itlaiaLa seduta è stata coordinata dal presidente Roberto Cota. Su proposta dell’assessore Claudia Porchietto, è stato deciso di dare mandato a Finpiemonte, a garanzia della cessione dell’azienda, di acquisire da Romi Italia srl il marchio “Sandretto”, i brevetti e domande di brevetto afferenti al ramo d’azienda Sandretto, i disegni e modelli relativi ai prodotti Sandretto, il domain name www.sandretto.it, e di concederli in uso per cinque anni al soggetto che rileverà l’azienda. Finpiemonte dovrà anche definire le clausole contrattuali a tutela della continuità aziendale in Piemonte e dei connessi livelli occupazionali. Con questa iniziativa la Regione intende evitare la cessazione dell’attività produttiva e l’estinzione del marchio “Romi ex Sandretto”, viste le pesanti conseguenze che ciò comporterebbe sul piano occupazionale e, più in generale sul tessuto economico e sociale piemontese già compromesso dall’attuale congiuntura economica.