mercoledì 4 Agosto 2021
mercoledì, Agosto 4, 2021
spot_img

Bonus per i pendolari

TORINO – A partire dal 24 settembre, per in secondo anno consecutivo, tutti i pendolari piemontesi potranno ottenere il bonus, anche gli abbonati alle tratte sovraregionali fino al 2011 esclusi dai rimborsi.

“Il principio è il medesimo dello scorso anno – afferma l’Assesssore Regionale ai Trasporti Barbara Bonino, – quando abbiamo evitato che continuassero sopravvivere utenti di serie A e di serie B. Tutti i titolari di abbonamenti annuali o mensili residenti nella nostra regione, relativi a tratte con origine o destinazione in Piemonte, potranno accedere al rimborso grazie ad una duplice modalità. Saranno i pendolari infatti a scegliere se essere rimborsati in contanti, oppure se avere un nuovo abbonamento mensile gratuito.

Gli utenti potranno riscuotere il bonus presso le biglietterie di Trenitalia, presentando almeno sei titoli di viaggio originali relativi all’anno 2012. Le domande di bonus con emissione dei nuovi abbonamenti mensili spettanti e solo per le emissioni di abbonamenti a tariffa regionale o sovra regionale, potranno essere presentate nei periodi previsti per il rinnovo degli abbonamenti e cioè da sette giorni prima dell’inizio di validità, a partire dal 24 settembre e sino al 31 dicembre 2013.

Potranno beneficiare del bonus 2012 i titolari di abbonamenti annuale o mensile a tariffe regionale, sovraregionale, Formula e Piemonte Integrato. Non ne potranno usufruire i titolari di abbonamenti settimanali o di tariffe di altre regioni. Per quanto riguarda gli abbonamenti Formula Zone, che includono anche tratte Trenitalia, il diritto allo sconto sarà del 50% di un mensile, mentre gli altri del 40%. Per le linee dove è in vigore il Piemonte Integrato sarà possibile ottenere un rimborso del 41% del prezzo attuale per abbonamenti utilizzati sulla linea Novara – Varallo e del del 31% sulla Alessandria – Acqui Terme. Bonus previsto anche per alcune linee sospese dal giugno 2012: rimborso del 48% sulla linea Ceva – Ormea; del 25% per sulla Tortona – Arquata; del 31% sulla Alessandria – Ovada e Tortona – Novi Ligure.

“La soddisfazione permane in quanto, nonostante le difficoltà economiche legate ai trasferimenti nazionali, siamo comunque riusciti ad emettere anche per quest’anno il rimborso verso gli utenti del servizio ferroviario. Lo scorso anno furono circa 15.000 i beneficiari di quest’opportunità. Mi auguro – conclude Bonino – che negli anni si possano ridurre progressivamente le risorse erogate per questo tipo di provvedimento confidando in un miglioramento costante del servizio offerto da Trenitalia.”

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img