lunedì 2 Agosto 2021
lunedì, Agosto 2, 2021
spot_img

Taglio del nastro per la Mostra della Ceramica

Gli eventi collaterali della Mostra della Ceramica 2013

 

CASTELLAMONTE – Verrà inaugurata oggi, venerdì 30 agosto, alle 18 presso il Liceo “Faccio”, la 53° edizione della Mostra della Ceramica, che resterà aperta al pubblico fino al 29 settembre, arricchita da numerosi eventi collaterali.

Titolo di quest’anno é “Terra di Confine”: «Ormai qualsiasi cosa prodotta in epoca attuale, viene definita “arte contemporanea”, anche quando non è altro che una riproduzione di opere del passato – ha spiegato il curatore Vittorio Amedeo Sacco, durante la conferenza stampa che si è svolta ieri a nella sede della Regione Piemonte – si può invece parlare di “arte contemporanea” quando, non soltanto l’opera è realizzata in epoca attuale, ma è collegata concettualmente ai giorni nostri. Il titolo della mostra di quest’anno sottende alcuni originali significati: l’arte contemporanea, qui espressa con la ceramica, riflette sui cambiamenti del mondo. Indaga nei territori limitrofi: arte applicata, design, artigianato, poi ancora, tecnologia, architettura, moda. Sperimenta possibili nuovi stili di vita. La ceramica d’arte non resta impermeabile ai cambiamenti radicali della società e della cultura di questo nuovo secolo. Riflette, si contamina, sperimenta.»
La mostra, progettata e realizzata da Vittorio Amedeo Sacco e organizzata dalla Città di

Castellamonte, propone una ricca e prestigiosa panoramica di opere di alto pregio e qualità a livello nazionale e internazionale, attraverso venti diverse mostre, con 1000 ceramiche realizzate da 100 artisti provenienti da ogni parte del mondo. Le mostre avranno il loro epicentro in Castellamonte, in diversi e prestigiosi palazzi storici (Museo della Ceramica di Palazzo dei Conti Botton, Castello e Giardino dei Conti di Castellamonte, Casa Gallo e al Theatrum, ma alcune saranno allestite a Torino, nel Palazzo della Regione Piemonte, ad Agliè, nel Castello Ducale ed a Levone in Villa Bertot.

«Da sottolineare come questa mostra abbia superato i cinquant’anni – ha affermato Michele Coppola, Assessore Regionale alla Cultura – ogni edizione con qualcosa di nuovo. Quest’anno si è espansa coinvolgendo altri territori, come Agliè e Levone. La mostra della Ceramica di Castellamonte è un elemento distintivo che dona ricchezza al territorio.»

«L’inaugurazione – ha aggiunto il Sindaco di Castellamonte Paolo Mascheroni – si terrà al Liceo Artistico “Felice Faccio”, luogo di impulso e stimolo per la nascita di nuovi giovani artisti.» mentre l’Assessore alla Cultura Nella Falletti, ha sottolineato che «il territorio Canavesano è sempre stato povero, ma con grandi risorse, non dimentichiamolo.»

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img