[label style=”important”]RIVAROLO CANAVESE[/label] – Prosegue al Castello Malgrà la mostra “Uomini e montagne” organizzata dalle sezioni rivarolesi del Club Alpino Italiano e dell’Associazione Nazionale Alpini, in collaborazione con l’Associazione Amici del Castello Malgrà.

Uomini-e-Montagne---Mostra-1Ideale omaggio ai 150 anni del CAI ed ai 50 anni della sezione di Rivarolo, la mostra, attraverso libri, documenti e immagini, ripercorre un secolo di alpinismo rivarolese, risalendo fin alla sezione locale dell’Unione Escursionisti Torinesi degli anni Venti. L’articolata esposizione nelle sale del Malgrà ricorda inoltre il cappellano alpino Don Piero Solero (1911-1973) attraverso una ricca selezione delle sue fotografie di montagna. Gli scatti naturalistici di Silvano Costa della sezione “Incontri nel Parco Nazionale del Gran Paradiso” presentano una rassegna di esemplari di flora e fauna tipici del Parco istituito nel 1922. Cimeli e immagini dalla collezione di Mario Brigando ripercorrono le esplorazioni in Patagonia di Padre Alberto Maria De Agostini (1883-1960), mentre al primo piano è possibile scoprire “L’impronta del Ghiacciaio”, una mostra realizzata dall’Ecomuseo dell’anfiteatro morenico di Ivrea, dedicata all’unicum geologico eporediese. Il Club 4000-CAI di Torino propone inoltre la videoproiezione “I quattromila delle Alpi”,

Dopo l’inaugurazione del 27 luglio, nelle prossime settimane la mostra si arricchirà del ciclo “Venerdì sera al Castello”: videoproiezioni, presentazioni bibliografiche e conversazioni dedicate alla montagna. Primo appuntamento venerdì 30 agosto con “Rivarolesi in trekking. 1989-1993” una selezione di diapositive dei soci presentata da Domenico Caresio. Socio fondatore della Sezione CAI di Rivarolo, Caresio ne cura in particolare la biblioteca e contempera le passioni per la montagna e per la poesia, dedicando proprio alle vette alcune delle sue raccolte in lingua piemontese. Gli incontri proseguiranno ogni venerdì sino al 4 ottobre e in apertura di ogni serata è in programma “Un quarto d’ora con…”: testimonianze sulla vita alpinistica della sezione CAI di Rivarolo dagli anni Cinquanta ai Settanta.

La mostra “Uomini e montagne” sarà aperta ad ingresso libero tutte le domeniche dalle ore 15,00 alle 19,00 sino al 13 ottobre, con possibilità di visita guidata al Castello, costruito a partire dal 1333 dai Conti di San Martino, ampliato tra il XV e il XVIII secolo ed infine restaurato da Alfredo D’Andrade e Carlo Nigra tra il 1884 e il 1926. Per visite negli altri giorni, riservati a gruppi e scolaresche, è necessaria la prenotazione ai num. 0124-28778 e 333-1301516.