RIVAROLO CANAVESE – È stato arrestato dai Carabinieri su ordine di custodia cautelare spiccato dal Gip di Torino perché, tra giugno 2011 e aprile 2012, ha acquistato auto online pagandole con assegni falsi o rubati e le ha rivendute producendo documenti contraffatti.

L’uomo, 42 anni, di Rivarolo Canavese, è accusato di truffa continuata, falsità in scrittura privata aggravata, ricettazione e falsità materiale commessa dal privato in atti pubblici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here