arrestato

IVREA – L’attività posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Ivrea, concentrata anche sul controllo di ben 50 parchi pubblici e su 25 aree mercatali, ha consentito di effettuare una serie di arresti e denunce:

arrestato Sono stati arrestati:
– In ottemperanza ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere del tribunale di Ivrea per concorso in ricettazione, furto aggravato, falsità materiale e possesso ingiustificato di chiave alterate o grimaldelli, reati commessi lo scorso febbraio nel comune di Cuorgnè sono stati arrestati B.S., 24 anni, e M.L., 27 anni, entrambi nati a Cuorgnè e disoccupati.
– In ottemperanza ad una ordinanza che dispone la sostituzione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con quella della custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia, T.A., 42 anni, nato a Torino, disoccupato;
– In ottemperanza ad una ordinanza di revoca della misura detentiva degli arresti domiciliari, dovendo espiare pena residua di un anno per ricettazione M.S., 71 anni, nato a Fiume, residente a Cuorgnè, pensionato, in regime di detenzione domiciliare dal 21 aprile 2013;

Sono stati deferiti in stato di libertà per furto:
T.L. 48 anni, romena, residente ad Agliè, disoccupata, la quale il 25 giugno all’interno del supermercato “Il Gigante” di Rivarolo canavese, si impossessava di prodotti cosmetici superando la barriera delle casse senza pagare;

W.M., 45 anni, marocchino, residente a Colleretto Giacosa, nullafacente, il quale tentava di impossessarsi di uno zaino di un cittadino italiano;

Sono stati deferiti in stato di libertà per porto di armi e oggetti atti ad offendere:
S.A.F., 19 anni di nazionalità ucraina, residente a Caluso, studente, trovato in possesso di un coltello;
C.F., 19 anni, di nazionalità polacca, residente a Mercenasco, disoccupato, trovato in possesso di una lama della lunghezza di 7 centimetri;

È stato deferito in stato di libertà per violazione della disciplina dell’immigrazione:
U.C., 31 anni, nigeriano, senza fissa dimora, disoccupato, il quale, sottoposto a controllo, risultava privo di documenti di identificazione e del permesso di soggiorno. A seguito degli accertamenti veniva accompagnato presso la Questura di Torino dove gli veniva notificato un ordine di espulsione.

Sono stati segnalati all’autorità amministrativa per possesso di sostanze stupefacenti:
– M.A., 24 anni, marocchino, residente a Ivrea, impiegato, trovato in possesso di 1,5 grammi di hashish;
P.M., 19 anni, residente a Parella, trovato in possesso di marijuana.

 

STRAMBINO – Carabinieri della stazione di Strambino

I carabinieri della stazione di Strambino hanno deferito in stato di libertà

– C.C. di nazionalità rumena, 26 anni, disoccupato, che nello scorso aprile, venuto a conoscenza che il proprio datore di lavoro lo avrebbe licenziato, lo minacciava chiedendogli 50mila euro.

I.B.G.  rumeno, 33 anni, residente a Ivrea, sorpreso, durante un controllo dei Carabinieri, in stato di alterazione alcolica alla guida della propria autovettura. L’uomo, per evitare il deferimento in stato di libertà, essendosi rifiutato di sottoporsi agli accertamenti, ha denunciato (denuncia falsa), poco dopo, il furto dell’auto.

 

BORGOMASINO – Infine, i Carabinieri di Borgomasino hanno deferito in stato di libertà per furto di legname un pensionato residente nel vercellese, perché, qualche mese fa aveva tagliato circa 200 quintali. di bosco di proprietà di terzi, su un’area di circa 5.000 mq del comune di Borgomasino.