FAVRIA -“Strappo alla regola” durante il Consiglio Comunale che si è svolto la scorsa settimana a Favria. Tra i punti all’ordine del giorno c’era il bilancio di previsione, e, da regolamento, non si sarebbe potuto presentare alcuna mozione o interpellanza, invece, in accordo con il gruppo di maggioranza, l’opposizione guidata dal Consigliere Lucia Favria----consiglio-comunale-050613-bercoValente, ha presentato una mozione di solidarietà e sostegno in favore di lavoratori del Gruppo Berco di Busano.

«Lo stabilimento Berco occupa numerosi cittadini favriesi, – ha affermato Valente – ed è sempre stato un punto di riferimento per l’economia di numerose famiglie del paese. La ThyssenKrupp, proprietaria del gruppo dal 1999, ha avviato unilateralmente le procedure di mobilità per 611 lavoratori in Italia, e ha deciso la chiusura dello stabilimento di Busano Canavese, dove un’ottantina di lavoratori sono passati dalla cassa integrazione alla mobilità e ora presidiano lo stabilimento per evitarne lo smantellamento. Quando ho incontrato i lavoratori – ha concluso il Capogruppo di minoranza – uno di essi mi ha detto “noi non vogliamo i contributi, vogliamo il lavoro”, per questo motivo abbiamo deciso di presentare questa mozione.»
Presenti alla seduta anche un gruppo dei lavoratori della Berco.

«Favria, Front e Rivara stanno lavorando in sinergia con Busano, che è capofila, per la Berco – ha replicato il Sindaco Serafino Ferrino – quindi condividiamo appieno questa mozione. Dobbiamo però tenere conto che ci sono diversi cittadini in difficoltà, che provengono dalla Romi, Pinifarina, Eaton…chiedo che questa mozione venga modificata rivolgendola a sostegno di tutti i lavoratori.»

A quel punto la seduta è stata sospesa per procedere con la modifica, per poi riprendere circa un quarto d’ora dopo.